Lettori fissi

venerdì 18 febbraio 2011

Un nuovo lavoro: tazze primaverili

La colazione, come già ho avuto modo di scrivere, é il momento più bello della mia giornata. A volte quando la sera vado a dormire (non spesso in verità), ci vado con il grande desiderio che si faccia subito mattina per poter fare colazione. Per me é un vero e proprio rito. La mia tovaglietta all'americana, le mie fette biscottate al malto e orzo, le mie formelle di crusca, la marmellata senza zucchero all'albicocca e la mia tazzotta con un cappuccino bollente e più schiumoso di quello di un buon bar. Ma in tutto questo la cosa più importante per me é la TAZZA!  E si, ho una vera mania per le tazze ed ogni giorno devono essere diverse. D'inverno mi piacciono quelle bianche  con le alci rosse oppure rosse con le stelle di neve, o con angioletti e papà Natale. In autunno alterno quelle con grossi chicchi di caffé con quelle con disegni di cioccolatini, piuttosto che con le castagne; d'estate le uso gialle (solari) e azzurre (marinare). E in primavera? Di tazze "primaverili"  ne avevo solo una sul rosa e verde, così ho pensato che  dovevo provvedere, magari coordinandole con i colori della mia cucina. Così girovagando per trovare mercerie (a Roma sono diventate rarissime), sono capitata in una che aveva in mostra delle tazze .......di stoffa! E' stato amore a prima vista, molto di più di un colpo di fulmine. Allora mi sono subito affrettata a comprare le stoffine "primaverili" che si adattassero anche alla mia cucina (che poi sono le stesse della papera portasacchetti) e mi sono messa immediatamente all'opera dopo essermi fatta spiegare il procedimento un po' complicato, per una come me. La prima tazza infatti m'ha dato parecchio filo da torcere, impegnandomi un'intera giornata, mentre la seconda l'ho realizzata in poche ore. A me piacciono da morire, anche se non sono proprio dritte, voi se volete, fatemi sapere cosa ne pensate.



9 commenti:

  1. Ciao Anna Maria scopro adesso il tuo blog: che dire le tue tazze sono bellissime e non ci trovo nessun difetto anzi!!
    Io non so fare il cucito creativo anche se prima o poi proverò a cimentarmi perchè mi piace moltissimo!!
    Ancora complimenti!!
    Ciao e a presto.

    RispondiElimina
  2. Grazie della visita Ketty, che ho già ricambiato sul tuo blog. Complimenti anche a te, le tue crocette sono fantastiche. Non so se hai visto i miei scarni lavori a punto croce, lo so sono avvilenti, ma io ho cominciato da pochissimo e da autodidatta, leggendo notizie qua e la. Non so neppure se il lavoro lo chiudo bene, ma sono ugualmente contenta perché pensavo che cucito e ricamo fossero traguardi impossibili per me. Se puoi, mi potresti dire dove trovare griglie per il punto croce che abbiano come soggetto forbici, rocchetti, bottoni e simili? Ti ringrazio e se me lo permetterai ti disturberò per qualche prezioso consiglio. Ciao
    Anna Maria

    RispondiElimina
  3. Cara Anna Maria, ti ringrazio per il commento entusiasta alle mie bomboniere, mi ha fatto molto piacere! Queste tazze morbidose io le trovo molto simpatiche e ben fatte, brava!
    Ciao
    Roberta

    RispondiElimina
  4. Ciao Anna MAria,ti ringrazio tanto per aver partecipato al mio compiblog.Ti faccio tanti complimenti per i bellissimi lavori che fai, sei bravissima !!!!! un bacione e a presto Angela

    RispondiElimina
  5. ciao annamaria... simpaticissime le tue tazze!!!
    :-)
    buona creatività...veronica.

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutte ragazze per i vostri apprezzamenti che mi riempiono di gioia e mi danno la carica per continuare, nonostante qualche momento di scoraggiamento. Vi abbraccio.
    Anna Maria

    RispondiElimina
  7. ehi ma sono bellissime e credo pure complicatissime! Tutte puffose, mi piacciono! ;)

    RispondiElimina
  8. Sei sempre molto carina, grazie.

    RispondiElimina
  9. DELIZIOSEEEEEEE!!! Ne voglio una anch'ioooo!!! :-D

    RispondiElimina