Lettori fissi

sabato 12 novembre 2016

Nuovi bicchieri

Sicuramente vi avrò annoiato con i miei bicchieri, ma questi sono quasi sicura che sono gli ultimi. Ormai li ho fatti di tre grandezze e colori diversi e giusto se volessi concludere con un flut.................ma no ve lo risparmio dai!

Stavolta merletto nero e brillocchi a non finire. Ma in qualche modo dovrò usare il materiale che ho mica lo posso buttare!







martedì 8 novembre 2016

Angelo creato con pagine di libro (Book pages Christmas)

In una domenica non proprio delle migliori sotto l'aspetto salute, dovendo stare a letto la noia mi assaliva (come del resto ogni volta che DEVO stare ferma). Così mi è venuto in mente un progettino natalizio accantonato l'anno scorso che in gran parte potevo fare anche a letto.
Allora ho ripreso quel vecchio libro sulla cellulite che l'anno passato mio marito stava per buttare ed ho cominciato a piegare tutte le pagine. Una volta finite di piegare però mi sono dovuta alzare per aggiungere il glitter argentato sia in crema che in polvere e delle catenelle argentate. Ed ecco che era nato un grazioso alberello da un libro che avremmo buttato in quanto molto vecchio ed inutilizzato.
Poi però casualmente, tra le varie cianfrusaglie natalizie mi è capitata tra le mani una pallina di polistirolo argentata e poggiandola sulla sommità del libro ho pensato che potevo trasformarlo in un elegante angelo aggiungendoci delle ali.
E così ho fatto e questo è il risultato, prima come alberello e poi come angioletto!




martedì 25 ottobre 2016

Candela natalizia


Mi ero dimenticata di farvi vedere la prima candela di quest'anno. Eccola qua, ma col nome della mia pagina FB!







lunedì 24 ottobre 2016

Creazione domenicale

Ieri mattina felice come una Pasqua ho rivisto il mercato di Porta Portese.  Ero tutta eccitata perchè da parecchio non ci mettevo piede e quella listarella di cosucce che avevo in mente di comprare già me le vedevo in casa. Seguendo i preziosi consigli della mia amica  Laura ho trovato subito il banco della signora che vendeva lenzuoli, tovaglie, copriletti, canotte, corpetti e quant'altro di pizzi vari, ma quando non sai cosa ti serve di preciso, a meno che non hai il coup de foudre, rimani disorientata in mezzo a tutta quella roba e così dopo un po', con immenso piacere di Sandro che mi seguiva come un cane bastonato, ho lasciato il banco. 

Ci siamo avviati dove intravvedevo cornici o cose vecchie che mi potevano venire utili, ma manco vendessero oro!!!! La miseria,  sparavano dei prezzi con un'indifferenza glaciale per cornici scrostate e tutte da ristuccare. Io non so trattare, ci ha provato Sandro, ma ci mancava poco che ce lo mandassero! Allora mi sono soffermata ad un banco che aveva centinaia di chiavi arrugginite (io pure a casa ne ho abbastanza), ma avendone vista una non troppo lunga e cicciottella me la stavo per concedere quando quello mi spara 15 euro!!!! Ma siamo matti? Ma allora me metto a vende le chiavi mie. 

Via, passiamo oltre: mobili, piatti e tazzine vecchi (io invece cercavo piccole salsiere un po' particolari.........ma manco mezza!), bicchierini, posate, mestoli, ecc. ma non una cosa che mi abbia rapito! So sfigata lo so, ma ci provo lo stesso. 

Alla fine dopo tanto girare ho trovato degli spartiti musicali che cercavo da tanto e li ho comprati Insomma un po' delusa di questo non trovare mi fermo in un banco di quelli che hanno tutto per la bigiotteria.......che io peraltro non so fare. Però compro comunque un po' di roba e mentre compravo mi frullava una mezza idea. Così quando mi capita un banco di merceria  compro qualcosina pure li e poi da una signora che vendeva migliaia di gocce di lampadari. 

Ecco finita la mattinata. Siamo tornati abbastanza stanchi e almeno io un po' delusa. Già perchè pensavo di trovare molte più curiosità e dei prezzi più abbordabili dei vari mercatini e invece è stato proprio il contrario. Comunque una volta tornati a casa, certo il tempo non invitava ad uscire ieri e così mi sono messa all'opera. 
Lo so che sono stata prolissa con questo post, ma il peggio è che lo sarò  pure con le foto della creazione pomeridiana perchè non sapevo quale scegliere! Vabbè dai scusatemi, la prossima volta vi assicuro che scriverò di meno e metterò meno foto. Saluti a tutte.





domenica 16 ottobre 2016

Cofanetto portagioie

Sono mesi che non non pubblico accidenti! Ma mi era passata ogni fantasia perchè io non faccio mercatini, vendo pochissimo e la casa così mi si riempie di "impicci", come dice mio marito. 

Per cui mi sono presa un lungo periodo, diciamo di riposo, ma poi tornati un mesetto fa dal mare, nel risistemare la casa, il mio chiodo fisso è sempre quello di ottimizzare quel poco spazio rimasto per farci entrare i materiali dei miei passatempi al fine di non buttarli, è uscita fuori una scatolina di legno grezzo. Che farci? Amletico dubbio: la butto o non la butto? E alla fine mi dico, ma perchè buttarla, con tutte le cianfrusaglie che hai non trovi qualcosa per trasformarla? E infatti ho usato un po' di aggrappante e di vernice, del printables che avevo stampato da tempo, del pizzo e tanti brillantini e perline che giacevano dallo scorso Natale nella loro scatola. Oh niente di che, ma insomma ne è venuto fuori un "prezioso" cofanetto per le gioie.

Come già ho detto alle amiche di FB, se vi piace io sono strafelice, se al contrario non è di vostro gusto, mi dispiace e spero di accontentarvi la prossima volta. Un saluto caro a tutte.





venerdì 15 aprile 2016

M'era piaciuto troppo e ho provato a rifarlo.

Quando passo le mie notti insonni su Pinterest non c'è una volta che non trovi qualcosa che mi conquisti così tanto d'aver voglia di rifarlo. Spesso però devo rinunciare o perché mancano spiegazioni o perché certi materiali qui non li trovo oppure perché per me sono lavori troppo difficoltosi.

Ultimamente però ne avevo adocchiato uno che oltre che sembrarmi un'idea nuova, lo trovavo piuttosto semplice ed utile. In un primo momento ci avevo rinunciato in quanto la sagoma non sapevo come farla. Alla fine cercando nei vari cassetti dove ripongo i materiali più disparati ho trovato sia un cartoncino alquanto pesantino che ho messo in doppio per renderlo più consistente, sia altro materiale che mi serviva per completare la realizzazione. 

Si tratta di un portafettuccia. Personalmente l'ho visto per la prima volta su Pinterest, ma forse voi, sempre un passo avanti a me, già ne avevate visti. Sapete che vi dico? Mi piace e pure tanto e credo ne farò altri diversificandoli ovviamente. Vi saluto sperando che incontri anche il vostro favore e augurandovi una buona serata.



lunedì 4 aprile 2016

Candele primaverili

E' da un po' che non ci sentiamo e quindi vuol dire che non ho fatto niente finora! Ma che devo dirvi? Idee ne ho diverse ma a parte il tempo che ne ho sempre meno, mi frena il disordine che faccio quando mi devo mettere all'opera. Non ho un angolino mio ed ho le mille cose sparse in tutti gli sportelli e cassetti di casa, per cui solo ricordarmi dove sta ciò che mi serve è un lavorone per me che non ho più la mia proverbiale memoria! E così mi riduco sempre a fare cose poco impegnative e che non creino disordine nel realizzarle. 
E allora stasera, aspettando tanto per cambiare che arrivi il sonno, svelta svelta ho trasferito due immagini primaverili su due candele, però stavolta ho usato il ferro da stiro. Devo dire che è molto più veloce come tecnica e comunque il risultato direi che è lo stesso.




venerdì 26 febbraio 2016

Colpo di fulmine!!!

Mi ci sono imbattuta in rete in una delle mie tante notti insonni e....... é stato subito un colpo di fulmine!

Mi piacevano proprio tanto, li trovavo eleganti ed originali (in effetti mai visto prima nulla di simile) ed immediato é stato il desiderio di provare a farli. 

Come al solito per me niente è mai facile e così solo per trovare il pizzo elastico écru ci ho impiegato una ventina di giorni! Pare assurdo, ma l'ho trovato perfino nelle varie sfumature di viola e bluette ma il colore che occorreva a me non ce l'aveva nessuno. Ma non che l'avessero terminato, proprio non l'avevano mai avuto!!!!

Per fortuna non mi sono persa d'animo e provando un giorno in una zona e un giorno in un'altra alla fine ho trovato il pizzo di quel colore, ma non dell'altezza che mi sarebbe servita. Pazienza, l'ho preso ugualmente e ci ho fatto una piega cercando di farla vedere il meno possibile. Poi mi sarebbero serviti dei bottoni gioiello.......mai comprati prima e quindi sono rimasta stupita tantissimo quando mi sono stati chiesti addirittura 18 euro a bottone, che detto tra noi nemmeno mi piacevano granché! 

Tra me e me ho pensato che una soluzione l'avrei trovata con tutta la bigiotteria che non metto più per via dell'allergia al nichel e così é stato. Rovistando nelle scatole ho trovato due orecchini non molto grandi in verità, ma subito mi é balenata l'idea di come ingrandirli, accompagnandoli con una catena di similswarosky che nemmeno ricordo dove l'ho presa ma che é stata utilissima. Quindi mi sono messa all'opera e questo è il risultato! Che dite? Vi piace? A me tanto tanto tanto!!!!!! 








domenica 21 febbraio 2016

Altro bimbo, altro bouquet di pannolini

Visto il successo riscosso col primo bouquet di pannolini, ho pensato di replicare questo inconsueto regalo anche per il nuovo piccolino che é nato pochi giorni fa: Emanuele il capellone! In fondo si presenta bene ed é un regalo utile. Si sa per il primo figlio le mamme comprano anche ciò che non serve e allora perchè non andare sul sicuro?  

Di pannolini ne serviranno proprio tanti e sicuramente per i primi tempi la mamma di Emanuele ne avrà abbastanza. Così io gli ho preso quelli da 3/6 mesi che userà più in là.

Questa volta ho cambiato tipo di confezione, a cominciare dalla carta, e poi mi sono data da fare per trovare tutte le altre cosine in tinta. A me non dispiace, considerato che è il secondo che faccio e mi auguro che piaccia alla neo mammina ed anche a voi. (Mi scuso di nuovo per il nome sulle foto, ma avendole pubblicate anche sulla mia pagina FB é rimasto quel nome li).







lunedì 1 febbraio 2016

Bouquet di pannolini

E' quasi un mese che non pubblico più, ma tra  piscina, palestra, zumba e per finire il super jump (ma non sarà un po' troppo mi chiedo?) non ho più tanto tempo a disposizione e poi se devo essere sincera, quando torno, visto che non sono più di primo pelo, sono pure stanca ed anche se ne avrei desiderio, non riesco a concludere niente.

Però siccome la nascita di un bimbo è sempre un evento meraviglioso, l'arrivo dell'ultimo pro-pronipote mi ha dato lo stimolo per fare qualcosa di non molto impegnativo. Così dopo avergli comprato un regalino, ho avuto voglia di regalargli anche qualcosa fatto da me e allora con tanto amore mi sono messa all'opera per provare a fare il mio primo bouquet di pannolini. 

Mi stavo scoraggiando a metà lavoro per via dei materiali che non trovavo del colore che mi serviva, ma alla fine come dice il proverbio "Chi la dura la vice!" Ed infatti per essere la prima volta che mi accingevo a fare questa nuova creazione sono rimasta più che soddisfatta. Ma la più grande soddisfazione l'ho avuta quando l'hanno visto i genitori del piccolo Edoardo: gli è piaciuto così tanto che l'hanno perfino fotografato affinché gli rimanesse il ricordo una volta usati i pannolini. Beh che vi devo dire? Mi accontenterò di poco, ma la felicità per me è anche questo: vedere le persone davvero contente di ricevere le mie semplici creazioni, sempre realizzate con il cuore!