Lettori fissi

mercoledì 17 settembre 2014

Alla fine ce l'ho fatta!

Come ho scritto stamattina a Barbara in un post nel Gruppo, è da ieri sera che mi sono messa all'opera per realizzare questo simpatico lavoro (beh forse pecco d'immodestia, ma stavolta mi pare proprio così!), ma siccome io sono peggio di Pasqualino Passaguai, come di consueto ho avuto le mie solite contrarietà, così anziché scrivere il post questa mattina lo devo fare adesso.

Però nel raccontino fatto a Barbara Gianni' ho dimenticato di scrivere che, a dirla tutta, questo lavoretto se non fosse stato per altri piccoli impedimenti, doveva essere finito ancora prima. I piccoli impedimenti consistono nel fatto che trovandomi ancora nella casa al mare, se a Roma di mercerie ce ne sono poche, qui ce n'è addirittura una sola che per di più non ha quasi niente. Siccome avevo bisogno di passamanerie allora ho mandato Sandro ad un paese vicino a cercarle dandogli i campioni dei colori, ma pure li nada de nada! Evviva!! Ma non mi sono data per vinta. Ieri pomeriggio dopo essere tornati dal giretto in barca (ebbene sì, un'altra volta mare piatto!) mi sono ricordata che a Nettuno c'è una merceria storica piuttosto fornita. Ci sono andata e finalmente avevo tutto l'occorrente.

Insomma alla fine ce l'ho fatta! Indovinate un po' cos'hanno partorito queste mie manine? Un altro porta mollette, ma non il solito, anzi piuttosto diverso da quelli fatti finora. L'avevo visto parecchio tempo fa su un sito straniero ed è stato amore a prima vista. Era da un po' che volevo rifarlo e qui al mare siccome sto molto più comoda che a Roma per disegnare e cucire ne ho approfittato. 

Io sono piuttosto soddisfatta come ho già detto, ma se incontra pure il vostro favore lo sarò ancora di più è ovvio!

32 commenti:

  1. Risposte
    1. Se ti piace si. Solo che sto cercando una gruccia piccolina per appenderlo a meno che non la vuoi trovare tu.

      Elimina
  2. Anna Maria, sei stata bravissima. Mi piace!!
    Un abbraccio

    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima mi pare esagerato, però è bellino davvero. Grazie.

      Elimina
  3. Mooolto carino, bravissima!!
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che sia piaciuto anche a te. Ciao

      Elimina
  4. è davvero grazioso.
    Ma si appende poi con la gruccia?

    (PS: grazie per il commento, mi ha fatto un sacco di piacere!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Sabrina occorre una piccola gruccia di cui al momento non disponevo però. Sono io che ringrazio te per avermi sollevato il morale. Oltre che interessante è molto divertente leggerti ed ironia ed humor generalmente sono qualità che viaggiano insieme all'intelligenza!

      Elimina
  5. Bello il lavoro e divertentissima l'Odissea alla ricerca dei materiali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché ogni mio lavoro, seppure sciocco, me lo devo sempre sudare. Ma alla fine è il risultato quello che conta! Grazie anche a te.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Anche il tuo nick name è bellissimo, grazie.

      Elimina
  7. Guarda...alla fine del film, i protagonisti vivono felici e contenti...Il tuo realizzare questo portamollette è simile al film, perchè dopo tante peripezie sei riuscita nell'intento.
    Devo dire che ci sei riuscita anche bene! E' molto carino anche nell'accostamento di colori.
    Complimenti!!
    Anna Maria...se non ci fossi bisognerebbe inventarti!
    Un bacetto!

    RispondiElimina
  8. Ahahahah quest'ultima frase la farò leggere a mio marito, non credo proprio che si troverà d'accordo con te! Comunque pensavo, ma perché non l'hai "inventato" prima sto Piacere di conoscerti? Magari a quest'ora chissà quanti lavori in più avrei fatto sapendo che almeno una volta a settimana dovevo spolverà pure il blog in vista di visite! A te un bacio grande grande.

    RispondiElimina
  9. Clap clap.. BRAVISSIMA!!! Ma pensa te che io c'ho casa a Nettuno :D Così vicine ma così lontane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio vero che è piccolo il mondo!

      Elimina
  10. davvero complimenti è molto bello e originale il tuo portamollette...quasi in stile tirolese...mi piacciono molto anche le passamanerie che hai scelto...creare nella casa al mare da tanta grinta!!bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Gabri il sito straniero da dove ho preso l'idea lo chiamava portamollette alpino!

      Elimina
  11. E' bellissimo Anna Maria!!! E dopo tutte le peripezie.. "vale" doppio! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dona, in effetti non so perché ma i miei lavori sono quasi sempre abbastanza "sofferti"! Uff mi capitano spesso intoppi di ogni genere, ma io non demorde!

      Elimina
  12. Ma che idea geniale e super carina!
    E poi è perfetto sotto ogni punto di vista, che dettagli si vede proprio che ci hai messo tanto impegno e passione ;)

    complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sia mai che mi appropriate di idee non mie. Mi pare d'averlo detto, vidi qualcosa del genere molto tempo fa su un sito straniero e mi promisi di rifarlo. Ho atteso parecchio ma poi ho mantenuto la promessa. Grazie mille anche a te.

      Elimina
  13. chi la dura la vince...e proprio carino....glo

    RispondiElimina
  14. Eh si, ormai me l'ero messo in testa e dovevo farlo ad ogni costo. Grazie e ciao.

    RispondiElimina