Lettori fissi

venerdì 3 marzo 2017

Un delizioso album per un bimbo nato da poco

La mia più cara amica è diventata nonna di un adorabile maschietto. Va detto che non ha mai avuto grosse simpatie per i bambini (diceva che non aveva pazienza) e infatti lei ha una sola figlia, quella che per l'appunto l'ha resa nonna e l'ha trasformata improvvisamente nella più amorevole delle nonne!!!!

Cosa regalare a questo piccolino che essendo il primo nipote sia da parte di madre, sia da parte di padre è stato ricoperto di tutto e di più? Quindi ho cominciato a scartare l'idea di completini, copertine, bavaglini, giochi con carillon, ecc. ecc. ..... e allora cosa regalargli?

Pensa e ripensa, alla fine mi viene in mente un album personalizzato per le prime foto. Già perchè mi sono ricordata che una mia nipote lamentava sempre l'impossibilità di far vedere le foto dei suoi piccoli alla loro bisnonna a meno che non si portava il computer dietro!

Io ho già fatto alcuni album, ma siccome questo era destinato ad un bimbo con una mamma, ma soprattutto con una nonna di una precisione maniacale, di quelle che guardano il pelo nell'uovo, onestamente non me la sono sentita di realizzarlo io. Così a novembre chiesi ad una famosa creativa se me lo faceva lei ed ha accettato. Solo che siamo arrivate quasi a metà febbraio e all'improvviso mi ha comunicato che non aveva tempo, che era arretratissima in altri lavori e insomma mi ha lasciato in brache di tela, come si suol dire, senza nemmeno due parole di scuse.

Non me lo sarei mai aspettato, sia per il grosso preavviso che le avevo dato, sia perchè sembrava così seria!  E dire che mi aveva mandato foto di album già fatti da lei e di stoffe da scegliere. Ma forse dovevo immaginarlo, visti i solleciti che ogni volta le ho dovuto fare per ricordarle l'impegno preso. Ma valla a capire la gente!

Così trovandomi in un ritardo inconcepibile (il bimbo è nato a gennaio), mi sono rivolta ad un'altra bravissima ed eclettica creatrice che già conoscevo da tempo ma da cui non mi ero mai servita. Le ho esposto il mio problema, i gusti della mammina e le ho mandato qualche foto per farle capire il genere che intendevo avere.

Devo dire che oltre che essere stata bravissima, è stata di una celerità unica ed il suo album foto, corredato non solo da un carinissimo sacchetto custodia, ma perfino di confezione finale, ha riscosso davvero un grandissimo successo e non poteva essere altrimenti. Perciò ROSA MIRO, se ti capiterà di leggere questo post, troverai ancora tanti ringraziamenti e complimenti sia da parte mia che della mammina, della nonna, nonchè di chiunque ha potuto ammirare finora il tuo delizioso lavoro! Complimenti non solo per la creazione, ma per la sollecitudine, la perfezione, la serietà e l'amore con cui l'hai realizzato.





 

domenica 22 gennaio 2017

Che sbadata!!!!

Il blog lo sto trascurando tantissimo ed è un peccato perchè ci ho impiegato tanta pazienza e altrettanto tempo per costruirmelo, visto che non ci capivo proprio niente. Inoltre le prime conoscenzecon voi amiche, i primi consigli e diversi apprendimenti li devo proprio a lui, quindi sarei un'ingrata ad abbandonarlo. Il fatto è che ora la pagina FB mi sveltisce la pubblicazione di eventuali nuovi lavori, ma soprattutto il fatto è che di creazioni non ne faccio quasi più, o comunque moooolto poche. 

Che le faccio a fare se poi non sono capace a venderle? Ho riempito casa di stoffe, fili, nastri, bottoni, tele aida, fili da ricamo, scatolette di legno, bottigliette di vetro, carte varie, vecchi pizzi, spartiti musicali, vecchi libri, gocce di lampadari, gesso ceramico, stampi in plastica e silicone, vernici, pennelli, cornici, ecc. ecc. ecc. e alla fine sta tutto li perchè se faccio nuovi lavori non so più dove metterli. Alcuni li ho messi in casa perchè ci stanno bene, ma altri proprio non ci dicono niente. D'altra parte sono anche stanca di regalare, perchè a volte gli altri hanno l'impressione che voglia solo disfarmene di certe cose, mentre a me dispiace pure privarmi delle mie pur modeste creazioni.


Ormai Matteo convive da tempo e la sua camera, ma soprattutto quello che era il suo letto, è diventato il deposito di tante mie scatole e bustoni vari contenenti i diversi materiali, che altrimenti non saprei dove collocare. In più ci ho aggiunto anche alcuni vistosi attrezzi da fitneess per quando mi alleno in casa e devo dire che Sandro non è che sia molto felice di sacrificare così una stanza, anche perchè se ho un ospite, come è successo ultimamente con un mio nipote, devo trasportare tutta quella roba un po' per tutta casa e sinceramente oltre a dare un senso di disordine, crea pure qualche disagio. Vorrei pubblicare delle foto, ma non trovo il coraggio!


Ma veniamo al post che  oggi, a causa della mia consueta distrazione, posto con più di un mese di ritardo. Ma me ne sono resa conto solo poco fa. Si tratta di un alberello natalizio fatto con del panno brillantinato. Se ne sono visti parecchi lo so, ma mi piaceva il colore del panno e così mi sono tolta lo sfizio. Come ho già scritto sulla mia pagina FB,dopo aver fatto centinaia di foto mi sono rassegnata: il colore non è fedele, ma alla fine mi sono dovuta accontentare per forza.

Saluti e.............alla prossima!